Pages Navigation Menu

Vacanze studio in Inghilterra

Un pranzo della domenica tutto inglese.

E’ risaputo, in Italia si mangia veramente bene, non c’è nulla da fare è un dato di fatto, però vi dirò che in Inghilterra non è poi così male. Ci sono tantissimi programmi di cucina in tv che vedono coinvolti personaggi come Jamie Oliver o Gordon Ramsay e più li guardo più mi accorgo che c’è una tradizione culinaria in UK e che si può mangiare bene…il problema è che gli inglesi non amano cucinare.

Quando si parla di vivere in Inghilterra la prima cosa che si dice è: “Oddio che mangierò?!”.

Oggi vi parlo di un piatto tradizionale delle domenica, non importa se andate al pub, al ristorante o se è la vostra hostfamily (se alloggiate in famiglia) che lo prepara perché sarà buono comunque.

Il Sunday Roast è appunto un’arrsosto (di tacchino, manzo, agnello o maiale) accompagnato da verdure bollite e patate arrosto. Il che può sembrare un po’ boring ma se aggiungete nel piatto un Yorkshide pudding (pasta sfoglia) e cospargete il tutto di gravy (la tipica salsa inglese che viene messa un po’ ovunque) vi assicuro che vale la pena provare!

Ciò che adoro di questo piatto è l’infinità di salsine che ti vengono offerte di accompagnamento. Consiglio personalmente di prenderne veramente solo un po’ nel vostro piatto altrimenti farete un gran miscuglio.

La mia preferita èla BreadSouce, a base di pane, latte e panna; poi c’èla MintSouceabase di menta ed è perfetta con l’agnello ed infinela Cranberry Souce di mirtilli che si accompagna perfettamente con le carni bianche. A tutte questa ovviamente si aggiungono i mille tipi di mostarda e maionese o ketchup. Ma questi sono più International come dire.

Questo è solo un esempio che ho voluto riportare per confermare che si può mangiare bene anche in Inghilterra.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Trovaci su Google+