Pages Navigation Menu

Vacanze studio in Inghilterra

Cercare lavoro in Inghilterra? Non è una mission impossibile

Ad essere completamente sincera c’è stato un periodo della mia vita inglese in cui ho pensato che trovare lavoro in Inghilterra fosse impossibile, ma ripensandoci quello dipendeva dal fatto che non conoscevo abbastanza la realtà lavorativa di questo paese!

Allora prima di tutto il vostro inglese deve essere molto buono, i tempi in cui si andava a Londra e si trovava subito un lavoretto sono finiti, come mi diceva poco tempo fa un mio amico “Londra è satura”, ci sono tantissimi Italiani che arrivano ogni giorno e la competizione si è alzata, di conseguenza il livello richiesto.

Per questo io suggerisco altre mete come prima esperienza lavorativa, pensando a Londra come opzione futura.

Il vostro Curriculum: non usate il formato europeo (a meno che l’azienda lo richieda), qui non è accolto con molto entusiasmo ed anzi usate la vostra creatività per creare un cv unico che faccia ricordare di voi. Ovviamente vietata la foto. Nella parte delle vostre precedenti esperienze lavorative cercate di non usare una traduzione letterale delle posizioni che avete assunto ma piuttosto fate una piccola ricerca su come viene chiamato lo stesso ruolo professionale in UK, come viene descritto.

La stessa cosa vale per i titoli di studio, cercate un equivalente o molto simile altrimenti non avranno un’idea di quello che avete studiato; il sistema di votazione qui è molto diverso, suggerisco perciò di scrivere il vostro voto reale e magari sapere all’incirca a cosa corrisponde nell’università inglese.

Importantissimo ovviamente è avere un numero di telefono inglese da inserire nei contatti, altrimenti sarà molto difficile che vi chiamino.

Purtroppo qui la ricerca lavoro è quasi tutta online e dico purtroppo perché personalmente preferisco un approccio più personale e faccia a faccia, cosa che ormai si sta perdendo un po’ in tutti i paesi. Ci sono tantissimi siti che potete usare per cercare lavoro in Inghilterrae lo stesso vale per le agenzie; per quanto riguarda quest’ultime il tutto avviene online, vi iscrivete, inviate il vostro cv e poi saranno loro a chiamarvi se ci sono delle posizioni per il vostro tipo di profilo, molte volte io ho chiamato personalmente per poter prendere un appuntamento e presentarmi di persona ma la mia iniziativa non è stata accolta con molto successo, ho comunque continuato a chiamare per mostrare il mio interesse. Non perdete tempo a presentarvi di persona per consegnare il vostro cv perché la maggior parte, se non tutte le agenzie, vi dirà di iscrivervi online.

Ciò che consiglio se siete appena arrivati è fare uno stage mentre continuate con la vostra ricerca lavoro, qui sono pagati abbastanza bene e può essere un buon modo per fare esperienza ed entrare in un’azienda.

Quando iniziate a cercare lavoro in Inghilterra non fatevi spaventare dai titoli delle posizioni, qui si usano paroloni e sembra quasi che tutti siano “manager”! Ultimo suggerimento: non eliminate a priori le posizioni in “sale” (vendita), questi ruoli possono ricordarvi il lavoro da rappresentante in Italia, ma qui le cose sono ben diverse; un lavoro in “sale” può essere ben retribuito, con uno stipendio iniziale di 25.000 sterline l’anno, ovviamente ci sono sempre piccole aziende che dopo alcuni colloqui ti propongono la vendita porta a porta nonostante il lavoro fosse intitolato Sale Manager, ma se l’azienda è seria e il marchio è riconosciuto vale la pena candidarsi.

Infine non cercate lavoro basandovi sulla situazione Italiana. Se per esempio volete lavorare per azienda di moda non c’è modo migliore di iniziare come commessa/o per poi inviare il vostro cv per ruoli più “d’ufficio”, ci sono persone che iniziano così ed in un paio d’anni sono manager di tutti i negozi di un’intera regione. Ricordatevi sempre che siete in un altro paese e che le cose funzionano diversamente, le opportunità di lavoro sono infinite e premiano i giovani qualificati e intraprendenti.

Quindi ciò che consiglio è di avere le idee ben chiare sul lavoro che volete fare e può essere quindi utile raccogliere un po’ di informazioni sul settore scelto prima di iniziare la ricerca lavoro.

….Buon Lavoro!!

6 Comments

  1. Ciao,
    io sono Davide e dovrei andare salire in UK a breve. Hai scritto che è meglio evitare Londra all’inizio…che città suggerisci quindi? Manchester? Edimburgo? Cardiff? Sheffield?
    Io vorrei tanto trovare lavoro come commesso in una libreria.
    ciao!

    • Ciao Davide,

      Vieni a fare un corso di inglese o solo a cercare lavoro? Nel primo caso ti suggerisco il sud dell’Inghilterra perchè parlano l’inglese più “puro”. Per il lavoro dipende, magari guarda un pò in internet se trovi offerte di lavoro che ti interessano. In generale sconsigliavo Londra per chi viene a studiare la lingua.
      Ciao

      • Ciao sono Chiara e sono assolutamente d’accordo con tutto ciò che hai detto. Sono sociologa con specializzazione in criminologia e i paesi anglosassoni rappresentano il mio futuro nonostante nel nostro paese l’unica cosa che non manchi è il crimine…
        Anche una mia amica mi ha consigliato il sud dell’Inghilterra, Brighton per esempio e iniziare con qualche lavoretto anche negli alberchi per chi non parla molto bene inglese. Rivolgersi ad un’agenzia come la vedi? Potrebbe aiutarmi a trovare casa e un lavoro in base al mio livello della lingua. Pensavo, una volta stabilita, di fare un corso per ottenere un certificato, vorrei prendere una ulteriore specialistica. Grazie mille

        • Ciao Chiara,

          Dipende molto dal tuo livello di inglese iniziale, di solito consigliamo di iniziare un corso, noi organizziamo anche l’alloggio, per un paio di settimane in modo da ambientarti e rinfrescare l’inglese e poi iniziare a cercare lavoro.
          Se vuoi fare un corso con certificato per entrare per esempio in università inglese ti consigliamo l’Ielts.
          Se hai bisogno di altre indicazioni scrivici pure info.imparoinglese@gmail.com

  2. Ciao mi chiamo Angelo e vorrei trasferirmi anche io in Inghilterra;ho 26 anni e mi piacerebbe potermi riqualificare lavorativamente,in poche parole imparare un mestiere.Ho da sempre lavorato nella ristorazione e mi piacerebbe poter imparare il mestiere dello chef oppure la pasticceria;secondo te è 1 discorso fattibile per uno come me che non ha il diploma di albergjiero oppure bisogna essere gia formati?Ti ringrazio anticipatamente per la risposta.

    • Ciao Angelo,

      si è possibile, noi lavoriamo con il Sussex Downs College che offre la possibilità di seguire corsi professionali per diventare chef, riconosciunti. Avrei bisogno di vedere il tuo curriculum per dirti esattamente da che livello puoi partire. Ti invio email al tuo indirizzo.

Rispondi a Imparoinglese Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Trovaci su Google+